C.A.M.P.P.

Consorzio Assistenza Medico Psico Pedagogica - Portale Istituzionale

Seguici su

Il Servizio Integrazione Lavorativa - S.I.L.

Cos'è il SIL?
Il Servizio Integrazione Lavorativa (SIL) del CAMPP è un servizio di secondo livello specializzato nella formazione, mediazione e accompagnamento al lavoro delle persone adulte con disabilità complessa e fragilità, come previsto dalle Leggi Regionali 41/1996 e 18/2005.

Opera nel territorio della provincia di Udine e si colloca nella rete dei servizi sociali, sanitari, educativi e del lavoro, con cui collabora per la promozione dell’inclusione della persona con disabilità. Si occupa della costruzione di percorsi personalizzati con cui accompagnare la persona verso l’inserimento in un contesto idoneo, in ambito lavorativo, percorrendo le necessarie fasi, dalla formazione iniziale fino alla sua piena inclusione sociale e lavorativa.

La normativa regionale, attraverso le deliberazioni della Giunta regionale n. 196/2006 e n. 2429/2015, ha ricondotto gli strumenti operativi del SIL a due aree di competenza:
  • interventi previsti dalle POLITICHE SOCIALI, affidati al SIL del CAMPP per tutto il territorio della provincia di Udine con la eccezione del Distretto di San Daniele;
  • interventi previsti dalle POLITICHE DEL LAVORO, affidati al SIL del CAMPP dalla Regione FVG per tutto il territorio della provincia di Udine

A chi si rivolge?
Il SIL si rivolge alle persone in possesso della relazione conclusiva rilasciata dalla competente "Commissione di Accertamento della Disabilità" (art. 4 della legge 104/92 come integrato dall'art. 1 della Legge 68/99). In particolare, la "Relazione conclusiva" deve indicare che "il collocamento mirato si realizza con interventi di supporto, con l'attivazione di servizi e strumenti di mediazione."

È necessario che la persona abbia formalizzato l'iscrizione nell'elenco provinciale dei disabili presso il Collocamento Mirato di riferimento.

Il SIL si riserva di valutare per ciascuna persona con disabilità i requisiti in armonia con le "Linee Guida - Requisiti di Accesso al Servizio Integrazione Lavorativa" adottate con la deliberazione del Consiglio di Amministrazione n. 42/2014 e allegate al vigente Nuovo Regolamento interno di ammissione e dimissione di utenti dai servizi.

Sul versante delle aziende, il SIL si rivolge a tutti i soggetti produttivi: aziende a dimensione familiare, di consumo, imprese, aziende private e pubbliche, no profit e cooperative sociali e di lavoro. Ogni realtà produttiva, indipendentemente dalla sua dimensione, organizzazione e mission aziendale, può essere coinvolta e può aderire al progetto di formazione e inclusione lavorativa della persona fragile.
La metodologia dell'inserimento
Il SIL opera in stretta collaborazione con i Servizi sociali, sanitari, formativi ed educativi al fine di contribuire, per quanto di sua competenza, alla definizione del progetto di vita della persona disabile, nella prospettiva di una presa in carico congiunta e condivisa fra tutti i servizi coinvolti ed in relazione alle istanze presentate dalla persona in condizione di debolezza e svantaggio.

Il SIL per attuare una metodologia dell'inserimento propria dell'area della mediazione realizza le seguenti attività:
  • valutazione della persona rispetto ai requisiti necessari per sostenere e intraprendere un percorso di inclusione ed integrazione lavorativa;
  • definizione del progetto lavorativo nell'ambito del progetto di vita della persona disabile;
  • realizzazione del progetto lavorativo attraverso l'attivazione e la gestione degli interventi progettati;
  • monitoraggio e supporto successivamente al collocamento, di durata variabile, finalizzato alla stabilizzazione dell'inserimento lavorativo;
  • ricerca, analisi e valutazione dei contesti lavorativi per l'individuazione delle aziende disponibili a collaborare per l'attivazione di progetti individualizzati;
  • consulenza a singoli Enti e Aziende in materia di disabilità con particolare riferimento alle tematiche connesse all'integrazione lavorativa.
Il SIL, inoltre, accompagna, orienta e sostiene le persone verso percorsi di formazione professionale all'interno dell'offerta formativa finanziata dalla Regione.

Il SIL, infine, garantisce da anni anche un servizio di "Monitoraggio e supporto all'assunzione" a sostegno della prosecuzione del rapporto di lavoro. È un servizio che viene garantito per un minimo di tre anni consecutivi e viene attivato nell'ambito di assunzioni con convenzione individuale ai sensi della Legge 68/99 ed a favore di persone con particolari difficoltà e soprattutto nel caso in cui sia presente una patologia psichica.
I progetti personalizzati del SIL
I progetti del SIL realizzati ai sensi della LR 41/96 sono i seguenti:

AREA delle POLITICHE SOCIALI:
- progetti di socializzazione, osservazione e orientamento propedeutici all'integrazione lavorativa: 
a) Tirocinio di Formazione in Situazione - Modulo Conoscenza
b) Tirocinio di Formazione in Situazione - Modulo Costruzione compatibilità
- Inserimento socioassistenziale:
c) Inserimento Socio-lavorativo

AREA DELLE POLITICHE DEL LAVORO
I progetti del SIL realizzati ai sensi della LR 18/2005, in convenzione con la Regione FVG e la rete del sistema dei Centri per l'Impiego, sono i seguenti:
- procedure di attivazione di Percorsi Personalizzati all'integrazione Lavorativa e interventi di mediazione/consulenza
- percorsi personalizzati di integrazione lavorativa:
a) Tirocinio di Formazione in Situazione - Sviluppo Competenze
b) Tirocinio di Formazione in Situazione - Assunzione
Il servizio SILUET
Avviato ad agosto 2022, prima sperimentalmente e poi definitivamente inserito nel sistema di servizi del CAMPP, il percorso "SILUET" ha i seguenti obiettivi generali:
  • sperimentare una nuova modalità di sinergia ed integrazione tra i vari Servizi e progetti del CAMPP, in particolare il SIL e le UET, per quelle persone con disabilità per le quali si ritiene importante non interrompere, con un drastico passaggio da un Servizio all'altro, il sistema di relazioni amicali instaurate con altre persone con disabilità ed operatori del CAMPP e la frequenza di alcune attività legate al tempo libero;
  • arricchire il sistema integrato di interventi e servizi del CAMPP con una nuova unità di servizio, denominata SILUET, utile per la migliore progettazione personalizzata degli interventi;
  • rispondere in modo adeguato con una nuova prospettiva di lavoro integrato tra i servizi del CAMPP alle proposte di cornice metodologica offerte dal Modello della Qualità di Vita.

QUI sono disponibili le Linee guida per l'avvio sperimentale della SILUET.
 

immagina esterno sede SIL di Udine
SIL Udine
  • via Tricesimo, 47
  • 0432/471569
  • segreteria.sil@campp.it


immagine sede SIL di Tolmezzo
SIL Tolmezzo
  • via Chiavris, 2
  • 0433/44420
  • segreteria.sil@campp.it


SIL Codroipo
  • Piazza Garibaldi, 67
  • telefono: 0432 - 824 619
  • segreteria.sil@campp.it


immagine sede SIL di Cervignano del Friuli
SIL Cervignano
  • via XXIV Maggio, 46
  • 0431/30710
  • segreteria.sil@campp.it


DOVE SIAMO...

immagine mappa geografica provincia di Udine con indicazioni sedi SIL

 
torna all'inizio del contenuto